L’Acqua della Fontana

Acqua alle fontanelle!

All’arrivo in stazione

qualcuno si affrettava a scendere dal treno per riempire la propria bottiglia alla fontanella,

o solo per berne un sorso.

Viaggiando in treno tra Lecce e Trento,

o andando per altre destinazioni,

si incontrano sempre più spesso vecchie fontane rimaste all’asciutto,

al posto degli zampilli cartacce e mozziconi.

Col tempo alcune di loro si stufano e vanno via.

Ad Acqualibera piacerebbe molto rivederle in azione.

La prossima volta che ne incontri una faccela conoscere!

info@acqualibera.net

(Grazie!)

bologna-1-ovest.jpgbrescia-terzo.jpgbrescia-1.jpgcaldonazzo.jpgcaserta.jpgfasano.jpgferrara.jpglambrate.jpglecce-1.jpglecce-3.jpgminervino-m.jpgpadova.jpgpozzuoli.jpgroccella-jonica.jpgrovereto.jpgruggiano.jpgsiderno.jpgspinazzola.jpgtivoli.jpgtrento.jpgverona-4.jpgverona-11.jpgvipi.jpgfirenze.jpgpalermo2.jpgla-spezia-2.jpgduo1.jpg

P.S. La campagna a favore delle fontanelle nelle stazioni sta andando avanti allargandosi anche alla richiesta da parte dell’ADUC di garantire anche la fruizione dei bagni.  http://www.aduc.it/dyn/pulce/art/singolo.php?id=225646&TipiDoc_id=pulc&dove=ind

Watermap: l’acqua delle fontanelle di Roma

fo00.jpg

Acqua delle fontanelle al posto della minerale: Energie Healthness Concept promuove e lancia WATERMAP, la mappa delle fontanelle di Roma. Guarda o scarica su  http://www.watermap.it

Le fontanelle milanesi

Per visualizzare la collocazione in città e fuori delle fontane dell’acqua pubblica, attraverso googlemaps, : http://www.fontanelle.org/mappa-fontanelle.aspx . Il progetto è stato ideato e realizzato dall’associazione culturale a8b.it. “L’acqua di Milano è molto buona” ha dichiarato Angela Manenti, responsanbile del laboratorio di Metropolitana Milanese, spa che gestisce il Servizio Idrico Integrato della città di Milano dal giugno 2003. “È sottoposta a circa 250.000 controlli l’anno, questo per garantire agli utenti, oltre 1.800.000 al giorno, il totale rispetto dei parametri di legge “, per cui cari milanesi e visitatori di Milano bevete pure a volontà!

L’acqua a Venezia pubblica fino al 2018

L’acqua dei rubinetti veneziani continuerà ad essere pubblica. L’Autorità d’Ambito della Laguna di Venezia ha, infatti, deliberato che la gestione del servizio idrico nei 25 Comuni che fanno parte dell’Autorità stessa continuerà ad essere affidata fino al 2018 all’azienda pubblica Veritas spa che, appunto, è di proprietà dei medesimi Comuni.

Leggi altre info su http://www.sestopotere.com/index.ihtml?step=2&rifcat=196&Rid=212831

Cinque milioni d’italiani tornano a bere l’acqua del rubinetto!

Da una ricerca commissionata dall’associazione di costruttori di impianti per il trattamento delle acque (Aqua Italia), cresce in Italia, leader mondiale nel consumo di acqua imbottigliata, il numero di persone che scelgono di bere acqua dal rubinetto sia a casa che fuori: dal 2006 cinque milioni di italiani in più, complessivamente il 40% del totale. Motivo principale, l’economicita’ dell’acqua ‘del sindaco’, che puo’ costare tra le 300 e le mille volte meno di quella in bottiglia ma anche la garanzia di maggiori controlli sulla qualità e infine una maggiore attenzione all’ambiente. Anche al bar o al ristorante più del 70% beve l’acqua del rubinetto. Rimane per lo piu’ stabile, invece, chi proprio l’acqua del rubinetto non la tocca (27,7% nel 2008 contro un 29,6% due anni prima). E’ al sud Italia che si riscontra il maggior distacco dai rubinetti: il 41,4% infatti l’ha bevuta una volta o mai in un anno e il 26,1% afferma che nessun motivo lo porterebbe a bere dal rubinetto.

Liberamente tratto da:
http://www.ansa.it/ambiente/notizie/notiziari/acqua/20080924165734735436.html ,

Clicca e scopri qui i ristoranti di tutta Italia che servono acqua di rubinetto, o fai la tua segnalazione!

A QUANTO VENDIAMO L’ACQUA MINERALE AGLI IMBOTTIGLIATORI?

 Anche se le acque sotterranee fanno parte del demanio pubblico, 14 Regioni su 20 non ricevono un euro per l’acqua imbottigliata dalle imprese. A novembre 2006, però, la Conferenza Stato-Regioni le ha invitate a uniformare la propria legislazione a quella di Piemonte, Lombardia, Veneto, Umbria, Basilicata e Sicilia, che già chiedono un “canone di imbottigliamento”.
Dove esistono, oggi le tariffe variano tra 0,0003 euro per litro (in Basilicata) e i 0,003 euro per litro (in Veneto, per effetto di un emendamento alla Finanziaria regionale 2007 approvato a fine gennaio).
Alcune regioni prevedono uno sconto per chi sceglie di imbottigliare nel vetro.
La Provincia autonoma di Trento, la Toscana e la Campania sono “produttori” importanti, ma gli imbottigliatori non pagano altro che un “canone di coltivazione”, in pratica l’affitto del terreno.
In Trentino Nestlé imbottiglia l’acqua “Pejo”, pagando al comune di Peio meno di 30 mila euro l’anno per 90-110 milioni di litri (nel 2005, secondo l’Annuario delle acque minerali 2006/2007 di Beverfood). La Regione Toscana -dove si produce oltre il 10% dell’acqua imbottigliata in Italia- si è dotata nel luglio 2004 di una legge (la 38/2004) che prevede il pagamento di una canone di concessione commisurato ai prelievi. Da due anni e mezzo manca il regolamento attuativo. Intanto Panna e Uliveto (il nono marchio più venduto, quasi 400 milioni di litri nel 2005) continuano a pagare 46 mila euro (la prima) e 20 mila euro (la seconda).

costo-origine-minerali.jpg

liberamente tratto da http://www.altreconomia.it/acqua/doc.php?id=1

Rapporto tra investimenti in pubblicità e consumo di acque minerali in Italia:

pubbl-minerali.jpg

da http://www.altreconomia.it/acqua/doc.php?id=3

 8_carissima_acqua_cxtaranto.jpg

 Alla stazione di Torricola (Rm), altezza Appia antica

Ivan ci segnala questa fontanella che fino a non molto tempo fa dava un’acqua buonissima e anche un pò minerale.

fontana-di-torricola.jpg

Quanto poco ci vorrebbe per averne di nuovo…, basterebbe riaprire il rubinetto…

e che bella sensazione sarebbe!

 Alla stazione di Bologna

c’è chi è stata

bologna.jpg

 e chi verrà (?)

desolata.jpg

chi se resta non si sa…

 inmovimento.jpg

resta solido il mistero

con l’augurio più sincero

 infila.jpg

di acqua fresca a volontà!

Tornata! (Era solo una riparazione!…)

 Un po’ di ottimismo! Che diamine…

bel-lavoro-tornata.JPG