Archivio di Maggio 2009

COOPERAZIONE VERDE

Martedì 26 Maggio 2009

COOPERAZIONE VERDE

Trento - 22 maggio 2009

Il settimo Obiettivo del millennio indicato dalle Nazioni Unite – “garantire la sostenibilità ambientale” – offre agli attori della cooperazione internazionale l’opportunità di operare a favore dell’ambiente. Il seminario Cooperazione verde intende essere un’occasione di studio e confronto sulle strategie auspicabili in termini di sostenibilità ambientale. Esso è rivolto a tutti gli operatori della cooperazione internazionale indipendentemente dagli ambiti d’intervento o di specializzazione. In particolare:

ai rappresentanti delle organizzazioni di solidarietà internazionale;

ai funzionari degli enti pubblici e agli imprenditori che operano nell’ambito della cooperazione decentrata e comunitaria;

agli studiosi/ricercatori delle tematiche in oggetto.

Locandina:cooperazione-verde_22-maggio-09.pdf

Domenica 24 seconda giornata di “Fattoria Aperte”

Martedì 26 Maggio 2009

Parma: dopo la splendida giornata di domenica scorsa, il 24 andrà in scena un nuovo viaggio alla scoperta della campagna non lontana da casa, tra le bellezze del mondo rurale, dove si potranno gustare e acquistare salumi, formaggi, vino, olio, frutta, verdura, erbe aromatiche, direttamente da chi li produce (34 aziende dall’Appennino al Po).
Quest’anno a caratterizzare Fattorie Aperte in tutte le province della Regione è il connubio tra paesaggio rurale e bicicletta: con percorsi che consentono di raggiungere alcune delle fattorie aperte, per andare alla scoperta della ricchezze del territorio e offrire un’occasione di movimento all’aria aperta tra bellezze naturali e culturali. In collaborazione con Uisp di Parma, domenica 24 sarà possibile partecipare a un itinerario in bici: la pedalata di Collecchio, “Aria di bici…tra campi e fattorie”, con soste presso le aziende Malacarne e Zileri (ritrovo alle 9,30 in Piazza Repubblica - per informazioni chiamare il 347/4305398)
La guida regionale Fattorie Aperte 2009, disponibile anche in formato digitale sul portale della Provincia www.agri.parma.it (con il programma dettagliato di tutte le aziende, dei musei e dei parchi) e sul sito regionale www.fattorieaperte-er.it, offre tutte le informazioni relative alle aziende e al programma delle giornate per ogni provincia.

Liberamente tratto da http://www.sestopotere.com/index.ihtml?step=2&rifcat=170&Rid=210827

Vita dura per i ladri…di biciclette

Venerdì 22 Maggio 2009

Un piccola guida del Comune di Reggio Emilia dal titolo “BiciSicura”, in distribuzione nella sede di Comune informa (via Farini 2/1), propone una strategia ‘antifurto’ in otto punti, primo dei quali è l’adozione della targa “Easy Tag”, che consente di rendere identificabile la bicicletta. Per promuoverne la diffusione, da sabato 7 marzo Comune di Reggio Emilia e associazione Tuttinbici-Fiab organizzano nei supermercati Coop, Conad e Sigma-Realco della città la vendita del kit Bici sicura a un prezzo di 6 euro, anziché 9,90. Il kit Bici sicura, valido 3 anni, comprende un’etichetta adesiva in propilene, indelebile, antieffrazione ed automarcante, da applicare alla bicicletta; un codice identificativo; un promemoria dei dati della bicicletta inseriti nel Registro italiano bici (Rib). La promozione del kit, distribuito insieme a materiale promozionale con lo slogan ‘Se la targhi non la fregano’, sarà effettuata per un mese.
info su http://www.sestopotere.com/index.ihtml?step=2&rifcat=160&Rid=200236

6 milioni per il Bosco di Marghera

Mercoledì 20 Maggio 2009

La Provincia di Venezia ha reperito e impegnato oltre la metà dei fondi (10 milioni di euro) che saranno necessari per ricostruire una nuova foresta sui sessanta ettari di residuo agricolo ad ovest del comune di Venezia. Ora sarà possibile per i tecnici avviare le procedure di acquisizione delle aree sulle quali verrà a realizzarsi il nuovo bosco di Marghera.L’opera verde è stata inserita nel più ampio progetto detto ‘Vallone Moranzani’ che interviene per ripristinare un’area molto vasta e recuperarne quell’ambiente che è stato sconvolto negli ultimi decenni da una industrializzazione miope e selvaggia e dall’inquinamento indiscriminato che questa ha prodotto. Nel progetto sono comprese aree di fitodepurazione, il recupero di Forte Tron, un parco fluviale sui fiumi Menegon e Lusore, il ripristino di alcune aree agricole, nuovi parchi urbani a Malcontenta e Moranzani. E’ in questo contesto che anche il bosco di Marghera viene ad inserirsi e diventa elemento centrale.

Liberamente tratto da http://www.sestopotere.com/index.ihtml?step=2&rifcat=196&Rid=207250

Lavori per la laguna

Martedì 19 Maggio 2009

 

La Giunta regionale del Veneto ha approvato tre progetti finalizzati alla riduzione dell’inquinamento della Laguna di Venezia mediante interventi sulla rete idraulica. Si tratta della realizzazione di una vasca di espansione e di adeguamento dell’impianto di sollevamento Trezze e del lotto A di un analogo intervento nell’impianto di Bormio, entrambi in comune di Chioggia, e della ricalibratura e sostegno su una serie di corsi d’acqua della Riviera del Brenta nei Comuni di Dolo, Camponogara, Fossò, Stra.
Da http://www.sestopotere.com/index.ihtml?step=2&rifcat=196&Rid=198976

Firenze: bando per il Bike-sharing

Martedì 19 Maggio 2009

Il bando di gara è pronto e verrà pubblicato nelle prossime settimane ed entro un anno al massimo il servizio di Bike Sharing potrà partire anche Firenze. Fatta la gara e affidato l’organizzazione completa del servizio, partirà la realizzazione delle 50 stazioni e della loro pulizia, della manutenzione delle 750 biciclette, della promozione, della gestione degli abbonamenti con i vari soggetti (privati, agenzie turistiche, albergatori e altri) e della gestione e realizzazione degli spazi pubblicitari.

Il sistema messo a punto a Firenze cerca di prendere gli elementi positivi di sei sistemi europei integrando capillarità del territorio e funzionalità del servizio a prezzi accessibili anche per i turisti. Un abbonamento per noleggiare le bici costerà 36 euro l’anno, 5 euro il giornaliero e 10 euro il settimanale e 8 euro quello per tre giorni. La prima mezz’ora è sempre gratis il servizio è attivo dalle 7 all’una di notte. In sostanza, si usa la bici per i brevi spostamenti cittadini prendendola giusto il tempo che ci serve e lasciandola poi a disposizione degli altri utenti. Con il vantaggio che è qualcun altro a doversi preoccupare della manutenzione, della pulizia e dell’assistenza.

L’abbonamento si potrà fare sia via internet che negli sportelli convenzionati che saranno individuati nei prossimi mesi. Il pagamento sarà con carta di credito che fa da garanzia in quanto non è prevista nessuna cauzione. Se infatti la bici non viene riconsegnata entro 24 ore vengono prelevate 250euro. Ci si può abbonare anche via internet (verrà creato un sito apposito) e avere a domicilio la tesserina magnetica con un costo aggiuntivo di 3 euro. La tessera magnetica è l’accesso al noleggio: tramite la ‘carta’ infatti l’utente viene riconosciuto e la bici viene sganciata dalla postazione. La bici dovrò essere maneggevole, comoda, adatta sia alle donne che agli uomini, dotata di sistemi antivandalismo e con portapacchi. Il costo complessivo per 12 anni sono 15milioni di euro che comprendono investimenti e gestione a carico del soggetto affidatario. A dimostrare l’efficacia dell’iniziativa c’è l’esempio di Barcellona, dove si è assistito a un vero e proprio boom: 3milioni e 600m ticket giornalieri, 400 stazioni e più di 150mila abbonati.

Liberamente tratto da:http://www.sestopotere.com/index.ihtml?step=2&rifcat=290&Rid=199286

Metropolitana leggera tra Capodistria, Gorizia e Trieste e gli aeroporti di Ronchi dei Legionari e Venezia

Martedì 19 Maggio 2009

Trieste - 20 aprile 2009 – I ministeri dei Trasporti di Italia e Slovenia, tramite Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) e Ferrovie Slovene, nonché il dicastero dell´Ambiente sloveno, hanno assicurato alla Regione Friuli Venezia Giulia la loro adesione al progetto Ue “Adria_a” per l´analisi di una linea di metropolitana leggera a servizio dell´area tra Capodistria, Gorizia e Trieste e da qui, in prospettiva, verso gli aeroporti di Ronchi dei Legionari e Venezia: a cavallo di un ´vecchio´ confine ed a servizio del traffico passeggeri e turistico, pensato per unire tre aree urbane, il sistema portuale, anche in previsione di un radicamento dei flussi crocieristici, e gli scali aeroportuali di Ronchi e Venezia. Una linea che tra l´altro andrebbe a sottrarre traffico alla rete stradale, per incanalarlo verso modi di trasporto più rispettosi dell´ambiente e decongestionando la viabilità locale e probabilmente anche quella internazionale. Una stima di massima indica il costo dell´opera attorno ai 100 milioni di euro, di cui una metà potrebbe giungere dall´Unione europea .Liberamente tratto da http://www.sestopotere.com/index.ihtml?step=2&rifcat=196&Rid=206509

Achtung!… Bici Divisionen

Martedì 19 Maggio 2009

13° Cicloviaggio Monaco-Cesenatico organizzato dall’ ADFC della Baviera per promuovere il progetto “Ciclopista Europea dei Tre Paesi: Germania-Austria-Italia“. www.adfc-bayern.de

URGENTE! Ricerca coordinatore progetto “Il Trentino in Mozambico”

Martedì 19 Maggio 2009

Il Consorzio Associazioni con il Mozambico ricerca urgentemente un coordinatore generale per il programma multisettoriale di cooperazione comunitaria “Il Trentino in Mozambico” a Caia, provincia di Sofala Mozambico). E’ necessaria la disponibilità di almeno 2 anni, data di partenza e compenso da concordare. In allegato i termini di riferimento per l’incarico. Si prega di inviare le candidature a cam@trentinomozambico.org accompagnando il curriculum con una lettera di presentazione che evidenzi i requisiti posseduti. INFO cam-coordinamento-2009.pdf

Palermo, il 14 Maggio 2009

Martedì 19 Maggio 2009

A Palermo, il 14 Maggio 2009 (vedi proposta di programma), verrà sancita la nascita del Coordinamento Nazionale Enti Locali per l’Acqua Bene Comune e la Gestione Pubblica del Servizio Idrico, il quale vuole essere uno strumento di coordinamento e di servizio fra Enti locali ed Autorità d’Ambito Territoriale Ottimale (AATO) che perseguono l’obiettivo di salvaguardare e promuovere la proprietà, la gestione ed il controllo pubblici dell’acqua…(continua su http://www.acquabenecomune.org/index.php