Archivio di Marzo 2009

Cercasi volontario

Martedì 31 Marzo 2009

Per allestimento aula informatica presso una scuola a Coimbatore, India. Il volontario potrà effettuare un periodo di formazione realizzata presso l’associazione Faber Libertatis che valuterà l’idoneità tecnica del candidato.

Requisiti:
Conoscenza hardware PC;
Capacità di allestimento e gestione piccole reti di PC;
Conoscenza del sistema operativo GNU/Linux con distribuzione Debian
Conocenza inglese
Copertura economica per: viaggio, spese di visto, materiali, visite mediche, assicurazione, vitto e alloggio.

Si richiede massima serietà e disponibilità a partire a breve.
Periodo: per almeno 1 mese a partire da metà, fine marzo.

Sito progetto: http://faberliberta tis.org/wiki/ Coimbatore
Contatti: manichen@gmail. com

30 marzo 2009: “sciame di biciclette”

Martedì 31 Marzo 2009

Per il sesto anno consecutivo, l´Assessorato Ambiente della Regione Emilia-Romagna promuove lo “Sciame di biciclette”, un percorso in bicicletta gestito sul territorio direttamente da amministrazioni comunali e associazioni sportive e di volontariato che si terrà domenica 30 marzo prossimo.

L´iniziativa che dalle piazze delle città aderenti si snoderà in luoghi urbani ed extraurbani secondo percorsi stabiliti, segnalati sui siti internet www.liberiamolaria.it e www.ermesambiente.it, o disponibili presso il call center unico della campagna regionale, chiamando il numero verde gratuito 800 743333, vuole lanciare un unico, forte segnale: il piacere di riscoprire e vivere le nostre città in modo “sostenibile”, utilizzando uno dei mezzi di trasporto più ecologici, la bicicletta.

Dalla prima edizione, nel marzo 2003, ad oggi la manifestazione è costantemente cresciuta sia per le adesioni da parte delle amministrazioni sia per la partecipazione da parte dei cittadini.

http://www.arpa.emr.it/liberiamo/evento.asp?id=461

Premio Tattarillo 2009 (III edizione )

Martedì 31 Marzo 2009

 

 

 

 

 

Il premio è rivolto a lavori di tesi che abbiano affrontato studi e applicazioni di tecnologie appropriate per lo sviluppo sostenibile in Paesi del Sud del Mondo sono previsti tre premi di 1000 euro ciascuno e tra i partecipanti al Premio una o più persone a cui affidare un incarico di studio e ricerca nell’ambito delle tecnologie appropriate; tale incarico potrà essere svolto sotto forma di stage o di collaborazione presso la Banca Mondiale delle Conoscenze Tradizionali (ITKB), centro di ricerca UNESCO gestito dalla società cooperativa Ipogea.
Scadenza PROROGATA AL 28/03/2009 informazioni su www.firenze.isf-italia.org o per mail a premiotattarillo@gmail.com.

Ferrara: “Il viaggiatore lento”

Martedì 31 Marzo 2009

 

Scadrà il 27 marzo il termine per partecipare al concorso dal tema “Il viaggiatore lento”, che dovrà selezionare un’opera in arti visive ispirata alla bicicletta - all’uso pratico e al significato poetico di questo mezzo di trasporto, fra lentezza e velocità, fra stile di vita e comodità quotidiana - che sarà realizzata e collocata stabilmente al centro della nuova rotatoria di via Comacchio (di fronte a Porta Ferrara). L’iniziativa, promossa da Comune di Ferrara e Coop. Costruzioni Bologna in occasione dell’Anno della Bicicletta, è rivolta ad artisti visivi italiani e stranieri residenti in Italia, in età compresa fra i 18 e 35 anni al 1 gennaio 2009. Sono ammessi tutti i linguaggi installativi e scultorei dell’arte contemporanea. La scelta dei materiali dovrà tenere conto della collocazione all’aperto dell’opera e la stessa non dovrà avere caratteristiche tali da entrare in conflitto con le norme disposte dal Codice stradale. Il vincitore riceverà un premio di 10mila euro messo in palio dalla Coop. Costruzioni di Bologna, impegnata nella nuova lottizzazione di Porta Ferrara.
I progetti delle opere dovranno pervenire entro e non oltre il 27 marzo alla sede dell’Ufficio Giovani Artisti del Comune (via De’ Romei, 3 - 44100 Ferrara). Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30; inoltre il martedì e il giovedì anche dalle 15 alle 17.
Per ulteriori informazioni:
Antonio Utili – U.O. Promozione e Didattica Arti Sceniche, tel. + 39 0532 418307 e-mail: utili.progetti@comune.fe.it
Leonardo Punginelli – Ufficio Giovani Artisti, tel. + 39 0532 418306 e-mail: artisti@comune.fe.it

Liberamente tratto da:http://www.sestopotere.com/index.ihtml?step=2&rifcat=190&Rid=200250

Metti l’acqua… a fuoco!

Venerdì 27 Marzo 2009

Ingegneria Senza Frontiere Ancona, associazione ONLUS operante presso la Facoltà di Ingegneria di Ancona, vi invita a partecipare al concorso fotografico ” metti l’acqua… a fuoco!”

Gli elaborati devono pervenire improrogabilmente entro le ore 12:00 di venerdì 20 Marzo 2009, in una busta chiusa indirizzata a INGEGNERIA SENZA FRONTIERE -ANCONA O.N.L.U.S. - Facoltà di Ingegneria - Via Brecce Bianche, 1 60131 Ancona o consegnati manualmente presso la portineria della stessa Facoltà.
Qualsiasi elaborato pervenuto oltre tale data sarà esposto fuori concorso nei giorni della mostra.

 

Info: http://ancona.isf-italia.org/

5 marzo 2009 - l Ministero dei Trasporti giapponese interessato ai progetti di mobilità sostenibile del Comune di Parma

Venerdì 27 Marzo 2009

Dal Giappone una delegazione composta da cinque esperti: due funzionari del Ministero delle Infrastrutture, Trasporti e Turismo giapponese, due della Japan Transportation Planning Association (Dipartimento di ricerca e pianificazione del traffico) e un esperto del Community Technology Institute Inc.per vedere come il Comune di Parma gestisce e progetta la mobilità sostenibile e, in modo particolare, la mobilità ciclabile.
Il piano del comune ha l’obiettivo di arrivare, dall’attuale 19%, ad un più cospicuo 30% di utilizzo della bicicletta così come nei paesi europei più virtuosi.
Il Biciplan si attua in tre fasi distinte che si realizzano attraverso :
Prima fase • pianificazione e progettazione dei 14 itinerari strategici che collegano le periferie al centro città, a sua volta caratterizzato da un anello ciclabile che delimita l’area del centro storico.
Seconda fase • itinerari secondari, che rappresentano le connessioni essenziali fra la rete portante e i quartieri.
Terza fase • itinerari turistici legati al tempo libero e di raccordo con la rete provinciale.
Nei prossimi anni sono in progetto:
• Ampliamento postazioni bike sharing in città (+150%)
• Incremento progetti per la sicurezza della bicicletta (contro il furto e di sicurezza stradale )
• Dislocazione puntobici in relazione ai grandi nodi del trasporto pubblico,
• Piattaforme multimodali (bike sharing, car sharing , bus ,TPL)
• Ampliamento dei progetti di Bicibus per alcune scuole elementari del centro storico.
Liberamente tratto da:
http://www.sestopotere.com/index.ihtml?step=2&rifcat=170&Rid=200427

ORTI NELLE SCUOLE, NEGLI OSPEDALI, NEI CONVENTI, NELLE CARCERI, NELLE CITTÀ…

Venerdì 20 Marzo 2009

Cesena 14 marzo 2009, convegno nazionale per la costituzione di una rete tra tutte le istituzioni che hanno un’esperienza di orto organico. Per la prima volta si affronterà il tema dell’utilità terapeutica e riabilitativa degli orti e si farà riferimento agli orti nelle carceri e nelle comunità, come strumento di rieducazione; agli orti terapeutici, attraverso i quali sarà possibile esplorare i benefici per le problematiche psicosomatiche; gli orti dei conventi, luoghi destinati alla conservazione della biodiversità; gli orti della scuola, un’importante occasione di stimolo verso le nuove generazioni. Si tratta quindi di mondi spesso sconosciuti alla società, che possono rivestire una notevole importanza per ritrovare un’armonica dimensione del tempo e per una cultura della risoluzione dei conflitti. Il convegno prevede relazione e racconti di esperienze che si stanno realizzando.

Info: http://www.ortidipace.org/index.php?option=com_content&task=view&id=341&Itemid=2

Buchi, buchi, buchi, quanti buchi…

Venerdì 6 Marzo 2009

In Italia si sono registrate dispersioni d’acqua per circa 870 milioni di metri cubi nel 2006, pari al 30,1% delle immissioni nella rete idrica, con l’Acquedotto Pugliese maglia nera e la napoletana Arin in testa per il contenimento delle dispersioni.

E’ quanto si apprende da una ricerca condotta dal centro Studi di Mediobanca per conto del comitato Civicum sullo stato delle utility nel Paese, che ha quantificato in oltre 400 milioni di euro le perdite idriche nazionali. Con l’acqua dispersa - secondo la ricerca - si sarebbero potuti distribuire 250 litri al giorno a 9,5 milioni di persone. I maggiori valori di dispersione si sono registrati in Puglia (46,3%), i più bassi invece in Liguria (19,1%), Trentino (20,2%) e Lombardia (22%). In particolare, l’Acquedotto Pugliese ha presentato la massima percentuale di dispersione, pari al 49%, seguito da Asm (Brescia) con il 33,3% e Acea (Roma) con il 32,3%. Il valore più basso è stato raggiunto nel 2005 da Mm di Milano (11,2%), che però ha registrato un’elevata crescita delle dispersioni, pari al 29,7%, tra il 2003 e il 2005, pur in presenza di una rete di lunghezza invariata. Altrettanto notevole la crescita delle dispersioni di Hera (Bologna e Modena), pari al 24,5%.
In generale, le società sono riuscite a ridurre di circa 0,4% le perdite e la società più efficiente sotto questo punti di vista è stata Arin, l’Azienda delle risorse idriche di Napoli, con una riduzione delle perdite del 26,7%. (ANSA).

Domenica in bici e a piedi lungo la vecchia linea Bologna-Verona

Venerdì 6 Marzo 2009

In occasione della 2^ Giornata nazionale ferrovie dimenticate proclamata dalla Confederazione mobilità dolce per sensibilizzare le Amministrazioni pubbliche sulla proposta di legge 1140 “riuso delle linee ferroviarie definitivamente dimesse sotto forma di piste ciclopedonali”, la Federazione Italiana amici della bicicletta (FIAB) organizza per domenica 1 marzo una manifestazione di escursionisti in bicicletta ed a piedi per sostenere il progetto del “Corridoio ciclabile Bologna-Verona” da realizzarsi lungo il vecchio sedime dismesso della linea. L’iniziativa è organizzata dal Coordinamento Fiab Emilia-Romagna e dal Montesole Bike Group-Fiab Bologna con il Patrocinio della Provincia, del Comune di Bologna e dei Comuni aderenti all’Associazione intercomunale Terre d’Acqua.