Archivio di Aprile 2008

Premio di tesi

Mercoledì 30 Aprile 2008

Il premio è rivolto a lavori di tesi che abbiano affrontato studi e applicazioni di tecnologie appropriate per lo sviluppo sostenibile in Paesi del Sud del Mondo: per questa seconda edizione sono previsti tre premi di cui uno sarà espressamente destinato a tesi dedicate al tema della risorsa idrica. Scadenza 29 Febbraio

Attraverso i link seguenti è possibile sia avere informazioni sulle modalità di partecipazione che trovare i riassunti delle tesi che hanno partecipato all’edizione 2007, in particolare ne segnaliamo due: “Sistemi di conservazione della risorsa idrica per il villaggio di Walia-Mali” e “Tecnologie per il recupero dell’acqua piovana. Caso studio in Etiopia”.
http://www.isf.lilik.it/page.php?id=62
http://www.isf.lilik.it/files/premiotattarillo/regolamento_premio_tattarillo_2008.pdf

BANDO DI CONCORSO PER TESI SUI PAESI IN VIA DI SVILUPPO

Mercoledì 30 Aprile 2008

L’associazione D.S.T. (Davide Salaspini Trumun) al fine di ricordare la figura di Davide Salaspini portando avanti gli ideali che hanno guidato le scelte importanti della sua vita, delibera per l’anno 2008/2009 un finanziamento per la realizzazione di una tesi di laurea inerente le problematiche del Sud del Mondo, con specifico riguardo alle questioni ambientali.

A titolo d’esempio possono essere trattati argomenti quali: corretta gestione delle acque, energie rinnovabili e/o a basso impatto ambientale, sistemi abitativi sostenibili e/o a bassocosto, … Il finanziamento è rivolto agli studenti dei Corsi di Laurea, specialistica e non, di tutte le facoltà.

Le domande dovranno essere inviate via posta entro il 30 aprile 2007 all’indirizzo:Associazione D.S.T. c/o fam. Salaspini - via Sommeiller 28, 10064 Pinerolo (TO) e via posta elettronica all’indirizzo dstrumun@email.it.

 

INFO presso l’associazione ISF-Torino:Tel. 011/56479.07 (segreteria telefonica), e-mail dstrumun@email.it

bando : borsa2008.pdf

L’ACQUA NELLA STORIA

Giovedì 24 Aprile 2008

Relatore Dott. Giorgio TEMPORELLI

Sala Convegni del Museo di Storia Naturale Via Brigata Liguria, 9

martedì, 8 APRILE 2008 (h.21.00) – ingresso gratuito

La vita sociale nacque e si sviluppò in prossimità dei grandi fiumi perché quello era l’unico modo per potersi approvvigionare di acqua. Con il passare dei secoli l’uomo passò gradualmente dall’utilizzo di acque superficiali alla ricerca di migliori fonti di approvvigionamento e all’ideazione delle prime macchine per il sollevamento delle acque nonché alla messa a punto delle tecnologie necessarie per il trattamento ed il trasporto delle stesse a distanze considerevoli. Già in tempi lontani, principalmente nelle società evolute, l’uomo aveva anche stabilito dei criteri per valutare l’idoneità delle acque destinate all’uso potabile; tuttavia è solo in tempi molto recenti sono state stabilite delle norme, in larga parte condivise a livello internazionale, che definiscono i requisiti di potabilità delle acque, ufficialmente definite dalla moderna legislazione come “acque destinate al consumo umano”.

Ma cosa significa acqua potabile? Quali requisiti deve avere un’acqua per essere dichiarata tale?

L’incontro si svolgerà con la proiezione di una serie di immagini, molte delle quali inedite, a corredo di una dissertazione su temi tecnici e storici aventi un denominatore comune: l’acqua.

DISTRIBUZIONE KIT RISPARMIO ACQUA IN PUGLIA

Lunedì 7 Aprile 2008

Più risparmi acqua, più fai ricca la tua Terra” è lo slogan che segue la campagna di sensibilizzazione sul risparmio dell’acqua e sul consumo energetico promossa dall’Acquedotto Pugliese e sostenuta anche da Regione e Anci Puglia. La distribuzione gratutita dei kit avverrà presso gli uffici assistenza clienti AQP e i comuni, circa 200, che aderiscono all’iniziativa.
A Lecce, Taranto, Brindisi e relative
provincie sarà distribuito dal 21 gennaio all’8 febbraio.
A Bari e provincia dall’11 al 29 febbraio.
Dal 3 al 21 marzo sarà invece distribuito nella sesta provincia, nel foggiano e in provincia di Avellino.

Il Kit è composto da tre riduttori di flusso per rubinetto ed uno per doccia: un regolatore con aeratore di flusso permette, su un normale rubinetto in casa, di ridurre il consumo di acqua da 12 a 6 litri al minuto senza che chi usa il rubinetto si accorga della differenza, con un notevole risparmio anche sul consumo di energia per acqua calda.

I cittadini interessati a installare i regolatori presso la loro abitazione devono compilare un modulo pre-stampato (scaricabile anche sul sito www.aqp.it) che varrà come richiesta del kit messo a disposizione dell’Acquedotto pugliese.

180 milioni di euro per il Po

Lunedì 7 Aprile 2008

Sono stati finanziati dal CIPE il 21 dicembre scorso. I fondi saranno gestiti da un “tavolo” composto da Ministero, Regione, Autorità di Bacino (con un ruolo di consulenza tecnica e scientifica) e dalle Province rivierasche in una gestione comune e condivisa. Una prima fetta del finanziamento (36 milioni di ero) dovrà essere utilizzata entro il 2015. I progetti ci sono, e sono quelli contenuti nel protocollo d’intesa tra Autorità di Bacino e Consulta delle Province siglata nel maggio 2005 a Mantova: si va dalla ristrutturazione morfologica dell’alveo di piena, per “recuperare” gli approdi al fiume e favorire la rinaturalizzazione delle aree golenali, a misure per garantire al Po l’acqua di cui ha bisogno ed ovviare ala carenza idrica, alla tutela dei Sistemi di interesse comunitario (SIC), al completamento della ciclovia del Po.

Forum nazionale sul risparmio e la conservazione della risorsa idrica

Lunedì 7 Aprile 2008

19 Marzo 2008 -ore 9:30 a Bologna, Auditorium V.le Aldo Moro 18

In occasione della Giornata Mondiale dell`Acqua, prevista il 22 Marzo, il Forum organizza a Bologna il suo secondo incontro nazionale: un convegno che, dopo quello di avvio dello scorso anno, si propone come momento ulteriore di confronto, di approfondimento e di dialogo tra i diversi attori - istituzioni locali e sovralocali, aziende, esperti e stakeholders - che si occupano a vario titolo della gestione della risorsa idrica al fine di promuoverne l`uso razionale e l`accessibilità diffusa. E` un`occasione preziosa per fare il punto sullo stato dell`arte e sulle prospettive future per la gestione razionale del bene comune più diffuso, ponendo l`accento su focus tematici cruciali come le politiche idriche nazionali ed europee, la pianificazione e gli interventi multilivello per il risparmio e la conservazione dell`acqua, il ruolo svolto dalle Utility per la tutela della risorsa, la tariffazione sociale dell`acqua.

http://www.socialpress.it/agenda.php3

PROGETTO DI NAVIGAZIONE FLUVIO-LAGUNARE PER VALORIZZARE IL DELTA DEL PO

Lunedì 7 Aprile 2008

Venezia - 18 marzo 2008 -“La navigazione fluvio-lagunare è un turismo di nicchia, ma sta già dando dei risultati positivi. E’ un segmento in crescita che come Regione vogliamo incrementare con progettualità specifiche e strumenti che stiamo implementando”. Lo ha detto l’assessore regionale al bilancio e ai piani territoriali Isi Coppola nel corso di un workshop alla Stazione Marittima di Venezia, in occasione del Salone Nautico Internazionale, per presentare in particolare il progetto di navigazione turistica fluvio-lagunare: la litoranea Delta Po Adige. L’obiettivo ultimo è comunque quello di mettere a sistema una rete navigabile che vada dal Tagliamento al Po, passando per la laguna di Venezia, in un ambiente naturale di grande fascino. Il progetto prevede anche l’implementazione di un sistema di navigazione satellitare, simile a quello in uso per la percorribilità delle strade, che sarà pronto entro giugno e consentirà a chiunque di orizzontarsi tra i canali e le vie d’acqua. Alla presentazione ha partecipato Lino Tosini direttore del Consorzio di bonifica Delta Po Adige, a cui affidata la realizzazione del progetto, insieme alla società che sta testando il software per la navigazione satellitare. “L’iniziativa – ha sottolineato l’assessore Coppola – punta a una forte interconnessione tra sistema acqua e sistema terra. Un percorso non solo navigabile quindi, ma collegato al territorio. Vorremmo insomma che crescesse ancora di più un settore in cui far interagire ricettività, beni culturali, prodotti dell’agricoltura da offrire ad un turista che ha una particolare sensibilità nei confronti dell’ambiente con cui vuole stare in contatto”. E’ stato allestito anche un apposito sito (www.navigaveneto.it) e sulle cartografie digitali, oltre ai percorsi, sono segnalati anche i punti di interesse e altre informazioni utili. Durante la presentazione è stato ricordato che questo progetto sul Delta del Po si raccorda con gli interventi per la navigazione già avviati nella parte nord-orientale della regione, sulla Litoranea veneta (20 milioni di euro), e quelli nella Laguna di Venezia. Da parte sua Tosini ha illustrato più dettagliatamente il progetto di ottimizzazione della navigazione turistica tra Brenta, Adige, lagune e sacche deltizie fino al Po di Goro, il cui primo stralcio è stato finanziato dalla Regione per un importo di 1.300.000 euro.

Da http://www.sestopotere.com/index.ihtml?step=2&rifcat=200&Rid=156353

Pasqua 2008: Digiuno dell’Acqua Minerale

Lunedì 7 Aprile 2008

La Pastorale degli stili di vita (responsabile don Gianni Fazzini di “Bilanci di giustizia”) del patriarcato di Venezia aderisce alla campagna “Imbrocchiamola!” (www.imbrocchiamola.org) e lancia, per la Quaresima 2008, il “digiuno dell’acqua minerale”. La proposta, a tutte le famiglie della Diocesi, è quella di bere acqua di rubinetto fino a Pasqua. Tra i promotori dell’iniziativa c’è anche MagVenezia (cooperativa che promuove l’economia solidale nel territorio veneziano http://www.magvenezia.it/).

PREMIO DI LAUREA “ALBERTO ROZZI” A.A. 2006/2007

Lunedì 7 Aprile 2008

Destinatari: laureati (V.O.) e laureati specialistici in ingegneria presso atenei italiani.

Importo: € 2.000 cad

Scadenza: Martedì 31 Marzo 2008

I premi sono destinati a tesi sperimentali su un argomento relativo al trattamento depurativo delle acque.

Uno dei due premi sarà preferibilmente assegnato a tesi che sviluppino il tema nell’ambito dei Paesi in via di Sviluppo.

Per informazioni: tel. 02/23992127, dora.nocerino@polimi.it

http://www.polimi.it/didattica/altre_informazioni/borse_di_studio/borsa.php?id_nav=358&id=506&apri=3850

Un Po’ d’estate 2008

Giovedì 3 Aprile 2008

Navigando sul Po da Cremona alle rive del Parmense con sosta nel Piacentino

Una domenica in viaggio sul Po da Cremona alle rive del Parmense con sosta nel Piacentino. Con la fine di aprile arriva una bella novità per tutti gli amanti della natura e della gastronomia: la navigazione sulla motonave Rigoletto, uno speciale tour promosso dalle tre Province per valorizzare il grande fiume e il suo ambiente.
L’itinerario toccherà tre tappe: Polesine Parmense, Parco Fluviale di Isola Giarola a Piacenza e Cremona. Ognuna di queste località offre diverse opportunità di svago con itinerari e luoghi d’interesse culturale e ambientale ma anche occasioni per gustare le offerte eno-gastronomiche.
Il viaggio inaugurale si è svolto domenica 20 aprile e il servizio sarà disponibile fino alla fine di giugno. Possibilità di imbarcare le proprie biciclette e, scendendo, di percorrere le ciclopiste realizzate lungo l’argine del Po.

Per informazioni e prenotazioni: www.vapensieroviaggi.com

Un Po di musica”

Presentato il cartellone delle iniziative previste dalla manifestazione “Un Po di musica”, che si tiene nel mese di giugno nelle comunità rivierasche delle quattro province emiliano romagnole che costeggiano il Po (Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Ferrara). Sono comunità nelle quali è profondamente radicata la tradizione della danza popolare, e l’evento di giugno offrirà l’opportunità, alla gente del fiume, di recuperarla e valorizzarla come merita.

Tutti i concerti sono gratuiti. Per informazioni www.unpodimusica.it